Programma

VENERDI' 5 NOVEMBRE

APERTURA SPAZI ESPOSITIVI
ore 09.00 – 20.00, Piazza Trento Trieste – Piazza Savonarola
I migliori produttori ferraresi vi attendono sul celebre “Listone” in Piazza Trento Trieste con tutte le tipicità del territorio, mentre le eccellenze regionali provenienti da tutta Italia vi aspettano in Piazza Savonarola: se avete l’imbarazzo della scelta, assaggiateli tutti!

Il MARCHIO De.C.O Ferrara l’attestazione di tipicità che apre opportunità
ore 10.00 – 11.00 PalaEstense – Piazza Municipio
L’Amministrazione Comunale di Ferrara, in collaborazione con la Strada dei Vini e dei Sapori della Provincia di Ferrara, presenta al pubblico il proprio marchio De.C.O. Denominazione Comunale di Origine –i prodotti che lo hanno ricevuto, quelli che lo hanno richiesto e le opportunità collegate a questo marchio.

SHOWCOOKING 
ore 11.00 – 12.00, PalaEstense – Piazza Municipio
Grandi Riso sarà lieta di presentare un esclusivo showcooking con la partecipazione di un esperto di cucina. Verrà realizzato un risotto con ingredienti stagionali usando esclusivamente il riso Carnaroli IGP Grandi Riso, un prodotto eccezionale originario del Delta del Po.
Sveleremo i segreti per ottenere un piatto straordinario e la filiera che porta il riso dalla terra alla tavola.

POGGIO RENATICO: LE ECCELLENZE GASTRONOMICHE FRA FERRARA E BOLOGNA
Ore 12.00 – 13.00, PalaEstense – Piazza Municipio
Il comune di Poggio Renatico presenta una panoramica delle sue eccellenze territoriali e delle sagre dedicate, con un breve ed interessante excursus sia sui piatti che sulle realtà associative e di volontariato che ogni anno si prodigano per la realizzazione degli appuntamenti volti a far scoprire e degustare i prodotti più caratteristici.

interverrà un membro dell’Amministrazione comunale e un rappresentante per ogni associazione di volontariato:
– la Pro Loco di Madonna Boschi con la salamina da sugo;
– la ASD Sporting Emilia Poggese con la bondiola;
– la Pol. Chiesa Nuova con le rane;
– la Pol. Coronella con i cappellacci di zucca.

ESPERIENZE E SAPORI NEL DELTA DEL PO – a cura del Comune di Comacchio
ore 15.00 – 16.00, PalaEstense – Piazza Municipio
I sapori e i profumi del Delta del Po si fondono per offrire un’esperienza che coinvolge tutti i sensi. Il pesce delle Valli di Comacchio e il sale delle sue Saline saranno i protagonisti di elaborazioni gastronomiche realizzate per offrire il piacere della scoperta e introdurre le eccellenze artistiche, ambientali e culturali di una città nata dalle onde.

Presentano l’iniziativa:
Roberto Cantagalli, Dirigente al Turismo Comune di Comacchio
Marcella Bonazza, Podeltatourism
Preparazione a cura di Annarita Minotti, Docente Istituto Superiore “Remo Brindisi”

GARA DEI SALAMI EMILIANI, SE LI ASSAGGI POI LI AMI
ore 16.00 – 18.00, PalaEstense – Piazza Municipio
Le aziende agricole dell’Emilia Romagna si sfidano in una gara all’ultima fetta nella produzione del miglior salame artigianale.
La disfida gastronomica vede dieci aziende della Regione selezionate dal giornalista Giorgio Cannì, esperto di food e storico collaboratore de Il Corriere della Sera, cimentarsi in questa saporitissima prova; il salame migliore sarà premiato da una giuria formata da cuochi, chef, critici gastronomici e food blogger, che avranno l’arduo compito di decidere chi meglio avrà saputo bilanciare gusto, tecnica, ingredienti e manualità, per ottenere un prodotto tradizionale ma che non tramonta mai.

INVITO AL CASTELLO!
ore 16.00 – Cortile del Castello
Tour guidato nel Castello Estense: dal cortile d’onore alle sale gotiche, la rampa dei cannoni, i preparativi per il banchetto rinascimentale e Cristoforo da Messisbugo, il giardino degli aranci e il Camerino dei Baccanali, la camera nuziale della Duchessa Renata di Francia e la sua Cappella privata, la Saletta dei Giochi dagli splendidi affreschi e i Saloni di rappresentanza, l’appartamento della Pazienza, il Salone d’Onore e le Sale degli specchi
Durata: 1h30
Partenza: Cortile del Castello davanti all’Ufficio informazioni Turistiche
Costo Visita guidata € 10,00 a persona; gratuito fino a 13 anni
Biglietto d’ingresso escluso. La guida fornisce un bonus di € 1,00 a persona sul costo del biglietto. Per ogni adulto pagante 1 minore entra gratis.
Informazioni: 3463178104
Prenotazioni: ferrettisilvia@fastwebnet.it

AFM FARMACIE COMUNALI – PARLIAMO DI CELIACHIA Incontro e Showcooking
Ore 18.00 – 19.00, PalaEstense – Piazza Municipio
Ciclo di tre incontri durante l’arco della kermesse per conoscere ed approfondire una tematica ormai molto diffusa, la celiachia e l’intolleranza al glutine. Insieme scopriremo gustose pietanze con alimenti senza glutine e in particolare la pasta fresca ripiena e altre ricette. Ricordiamo che senza glutine non significa “senza gusto”. La farmacia comunale di viale Krasnodar di Ferrara da più di 30 anni si occupa di questo settore proponendo ai suoi clienti una vastissima gamma di alimenti senza glutine, secchi, freschi e surgelati con la continua ricerca di novità per garantire il miglior servizio possibile e il più ampio assortimento ai nostri clienti.

FERRARA E IL CIBO – Convegno
Fra storia, creatività, salute, sostenibilità e comunicazione
ore 16.00 – 19.00, Sala Estense – Piazza Municipio, 2
A Ferrara l’attenzione per il pane parte da molto lontano. Già nel XII secolo compaiono avessero i primi documenti locali che parlano di pane definendo le sanzioni pecuniarie per coloro che ne avessero commercializzato di mal cotto o con altri difetti. Questa attenzione viene poi ulteriormente rafforzata da ben otto duchi Estensi a partire da Obizzo II (1264) fino ad Ercole II (1551). Il Pane Ferrarese, la Coppia, nasce in pieno rinascimento una sera di Carnevale del 1536 grazie allo scalco Cristoforo da Messisbugo, che per l’occasione chiamò “Pane Ritorto”. La coppia ferrarese, più recentemente, è stata definita dal grande scrittore, drammaturgo e giornalista Riccardo Bacchelli, il pane più buono del mondo (1958 Corriere della sera). Per quanto poi riguarda la sua gastronomia, Ferrara, sempre con Messisbugo ha raggiunto il suo apice a livello europeo, anche come scuola per scalchi. Per questi suoi meriti, l’imperatore Carlo V, lo premiò con il titolo nobiliare di “Conte Palatino”. Suo anche il primo grande libro di ricette della storia, pubblicato dopo la sua morte. Fra i piatti più rinomati della cucina del Messisbugo, c’era il famoso caviale ferrarese, una ricetta che dopo la dipartita degli estensi andò persa e che ora è stata recuperata da Cristina Maresi titolare dell’Agriturismo “Le Occare” a Runco di Portomaggiore, che sarà fra i relatori del convegno ad invito.
Interverranno:
Giovanni Rossi.         Presidente Ordine Giornalisti Emilia R.
Lisa Bellocchi.            Presidente ENAJ (Associaz. Giornalisti Europei Agricoltura e Ambiente).
Adriano Facchini.      Agronomo esperto di Marketing.
Vincenzo Brandolini. Professore di Chimica degli Alimenti.
Marco Pazzaglia.       Biologo Marino.
Valeria Tassinari.       Esperta in Storia dell’Arte.
Cristina Maresi.          Esperta di Caviale Ferrarese.
Moderatore: Alberto Lazzarini.       Presidente Commissione Cultura Ordine Nazionale Giornalisti

SABATO 6 NOVEMBRE

APERTURA SPAZI ESPOSITIVI
ore 09.00 – 20.00, Piazza Trento Trieste – Piazza Savonarola
I migliori produttori ferraresi vi attendono sul celebre “Listone” in Piazza Trento Trieste con tutte le tipicità del territorio, mentre le eccellenze regionali provenienti da tutta Italia vi aspettano in Piazza Savonarola: se avete l’imbarazzo della scelta, assaggiateli tutti!

ALLE RADICI DELLA CUCINA DEL TERRITORIO: CRISTOFORO MESSISBUGO E IL “LIBRO NOVO”
ore 10.00 – 11.00, PalaEstense – Piazza Municipio
Officiale alla corte estense nella prima metà del ‘500, dapprima al servizio di Alfonso I d’Este (duca dal 1505 al 1534), poi del figlio Ercole II (duca dal 1534 al 1559) sotto il cui governo raggiunse i vertici del funzionariato, Cristoforo Messi Sbugo deve fama e notorietà al suo trattato di gastronomia e scalcheria Banchetti, compositioni di vivande et apparecchio generale di Christoforo di Messi Sbugo.
Alla prima stampa ferrarese del trattato nel 1549, seguì rapidamente uno straordinario successo editoriale che ne cambiò il titolo in Libro novo nel qual s’insegna à far d’ogni sorte di vivande secondo la diversità de’ tempi.
Nella prima parte dell’incontro verrà tratteggiata la poliedrica ed eclettica figura di Cristoforo Messi Sbugo, mentre la seconda sarà dedicata ad approfondire i segni della cucina del Libro novo al giorno d’oggi nei piatti di casa, e non, della cucina ferrarese: un affascinante piccolo viaggio in cui saremo accompagnati per mano da alcuni dei massimi esperti di storia e storia della cucina italiana.
Relatori:
D.ssa Patrizia Cremonini, ex Direttrice Archivio di Stato di Modena, Deputazione di storia patria per le antiche province modenesi Prof. Alberto Capatti, storico della cucina e presidente fondazione Gualtiero Marchesi  Dottor Professor Marco Nonato MD DDS FICD, Accademico della Delegazione di Ferrara e membro del Centro Studi Emilia dell’Accademia Italiana della Cucina
Appuntamento a cura di Ascom Lugo e Ascom Ferrara.

 

SULLE TRACCE DI LUCREZIA BORGIA e LE DAME ESTENSI
ore 10.00 – Cortile del Castello
Tour guidato alla scoperta delle vicende di Lucrezia Borgia e delle Dame della Corte Estense. Dagli intrighi al Castello al Giardino delle Duchesse, Palazzo Ducale, prima residenza Estense e il Cortile d’Onore, palcoscenico teatrale nel rinascimento;  Casa Romei e il misterioso omicidio di  Ercole Strozzi, il poeta di Lucrezia Borgia e il Convento del Corpus domini, dove è situata la tomba di Lucrezia.
Durata: 1h30
Partenza: Cortile del Castello davanti all’Ufficio informazioni Turistiche
Costo Visita guidata € 10,00 a persona; gratuito fino a 13 anni
Informazioni: 3463178104
Prenotazioni: ferrettisilvia@fastwebnet.it

AFM FARMACIE COMUNALI – PARLIAMO DI CELIACHIA Incontro e Showcooking 
ore 11.00 – 12.00, PalaEstense – Piazza Municipio
Ciclo di tre incontri durante l’arco della kermesse per conoscere ed approfondire una tematica ormai molto diffusa, la celiachia e l’intolleranza al glutine. Insieme scopriremo gustose pietanze con alimenti senza glutine e in particolare la pasta fresca ripiena e altre ricette. Ricordiamo che senza glutine non significa “senza gusto”. La farmacia comunale di viale Krasnodar di Ferrara da più di 30 anni si occupa di questo settore proponendo ai suoi clienti una vastissima gamma di alimenti senza glutine, secchi, freschi e surgelati con la continua ricerca di novità per garantire il miglior servizio possibile e il più ampio assortimento ai nostri clienti.

Logo_FerraraTua_471 pixel (1)

OGNI APE CONTA – COOP ALLEANZA 3.0 PER LA BIODIVERSITA’
ore 12.00 – 13.00, PalaEstense – Piazza Municipio
Con questo progetto Coop si impegna a difendere la biodiversità e a studiare, diffondere e sperimentare nuove pratiche per un’agricoltura più sostenibile.
Durante l’incontro sarà possibile vedere un’arnia didattica e conoscere il ruolo importante delle api per l’ecosistema.

coop_alleanza_brand_manual-2

MAXI CAPPELLACCIO DI ZUCCA
ore 15.00 – 17.00, Piazza Castello
La cucina tradizionale ferrarese non è solo ottimo cibo e ingredienti eccezionali, è qualcosa di più, una vera opera d’arte! E per celebrarne uno dei massimi capolavori, come non dedicargli un monumento…..commestibile?!Un appuntamento a metà tra lo show cooking e la scultura, prenderà vita dalle mani esperte delle sfogline dell’Accademia della Sfoglia un magnifico ed enorme esemplare di tortellaccio ripieno alla zucca, come una statua dedicata ad uno dei capisaldi della cucina ferrarese, realizzata con le farine biologiche del Molino SimaBio.
Perché i tortelli non sono mai abbastanza!

loghi2

LA GRANDE DISFIDA: IL CAPPELLACCIO FERRARESE SFIDA IL TORTELLO MANTOVANO
ore 14.00 – 15.00, PalaEstense – Piazza Municipio
Sfida storica e dall’atmosfera molto aristocratica: protagonista sarà infatti la regina della cucina tradizionale, ovvero la zucca, che verrà ospitata da una parte alla corte degli Estensi nella versione ferrarese del classico cappellaccio, dall’altra sarà “invitata a palazzo” dai Gonzaga, con un’interpretazione del tradizionale tortello alla mantovana.
Sei espertissima sfogline proporranno la loro interpretazione delle due ricette, mentre il dottor Davide Mondin, specializzato nella valorizzazione del patrimonio alimentare e gastronomico, fornirà al pubblico le coordinate utili a contestualizzare il periodo storico in cui le due diverse ricette sono nate.
Una giuria formata da esperti e da giudici popolari assegnerà la vittoria alla corte vincitrice.

loghi3

BONDENO E LA SUA TRADIZIONE GASTRONOMICA
ore 15:00 – 16.00, PalaEstense – Piazza Municipio
Il sindaco di Bondeno, Simone Saletti, e l’assessore alla Promozione del territorio, Michele Sartini, scattano una fotografia della cucina locale, fortemente intrisa di gesti e saperi tradizionali. Dalla salama da sugo alla coppia di pane, dai cappellacci alla torta tenerina, ogni piatto della tradizione bondenese rimanda a storie antiche e usanze perdute. Ritrovare, conservare e tramandare questi gesti “di una volta” è l’obiettivo che la Città si è posta per il prossimo futuro.

PERA DELL’EMILIA ROMAGNA IGP: gusta le differenze 
ore 16.00 – 17.00, PalaEstense – Piazza Municipio
Sono ben 8 le varietà di Pera riconosciute dall’IGP, ciascuna con caratteristiche di gusto, aroma e croccantezza differente. Esiste in pratica una pera per ogni gusto, vieni a gustare le differenze

pere

PAOLO SGALLINI
Pomeriggio di Sabato 6 Novembre, Centro Storico
Un one man band, vive facendo l’artista di strada. Per tanti anni ha lavorato come responsabile dell’ufficio gare e appalti della filiale di un’azienda spagnola, un giorno si è dimesso e ha portato avanti coerentemente le sue idee.
Canta e suona la bellezza di tre strumenti contemporaneamente: una batteria sulla schiena, una chitarra, un’armonica a bocca. Nel suo repertorio pezzi di blues, country, rock e cantautorato italiano. Venite ad ascoltarlo, vi regalerà grandi emozioni e la gioia di vedere i bambini che si accovacciano e battono le mani al ritmo delle sue canzoni.

PIANISTA TEOTRONICO
Pomeriggio di Sabato 6 Novembre, Centro Storico
TeoTronico è un simpatico pianista-robot che suona il pianoforte con grande precisione e velocità. TeoTronico è dotato di parola: parla, canta ed ha una ricca espressività che gli permette di interagire con i suoi interlocutori, anche attraverso la sua mimica facciale. Non perdetevi la tecnologia che diventa arte.

SHOWCOOKING – a cura del CONSORZIO DELL’AGLIO DI VOGHIERA DOP
ore 17.00 – 18.00, PalaEstense – Piazza Municipio
Lo chef che realizzerà le preparazioni è Matteo Salbaroli, titolare del rinomato ristorante “L’acciuga” di Ravenna, della Cucina del Condominio, del Laboratorio 81 e dell’Osteria n.10 di recente apertura. Verranno preparati due piatti, per esaltare sia l’aglio di Voghiera DOP che la sua variante “nera”, l’Aglio Nero di Voghiera.

CONFERIMENTO DEL PREMIO DIAMANTE ESTENSE A M° IGLES CORELLI
ore 18.00 – 19.00, PalaEstense – Piazza Municipio
Maestro indiscusso della ristorazione italiana e volto noto di Gambero Rosso Channel con il suo programma “Il gusto di Igles”, è il Coordinatore del Comitato Scientifico di Gambero Rosso Academy. Igles arriva alla ribalta nazionale e internazionale tra gli anni ottanta e novanta, come chef dell’ormai mitico ristorante Il Trigabolo di Argenta, in provincia di Ferrara. Nei quattordici anni a capo della brigata di cucina, che ha poi prodotto molti chef di successo, raccoglie numerosi riconoscimenti, oltre all’assegnazione di due stelle dalla Guida Michelin, collocando il Trigabolo tra i primi ristoranti d’Italia del periodo e contribuendo all’avanzamento della cucina italiana con piatti considerati oggi storici.
Nel 1996 Igles si sposta di pochi chilometri aprendo il proprio ristorante, La Locanda della Tamerice, immersa nelle valli di Ostellato. Nei successivi quattordici anni riceve nuovamente una stella Michelin e consolida la sua posizione di Maestro della Cucina Italiana.
Per il forte legame che lega Chef Corelli al territorio ferrarese e per il suo contributo alla promozione culinaria di queste terre, verrà insignito del Premio Diamante Estense 2021, che gli sarà consegnato in una cerimonia pubblica dal Sindaco di Ferrara Alan Fabbri.

FARINE BIOLOGICHE E VINI DELLE SABBIE
Showcooking con SIMONE FINETTI e GINO FABBRI
ore 19.00 – 21.00, PalaEstense – Piazza Municipio
La Cooperativa Giulio Bellini presenta due brand del gruppo: SimaBio, leader nella produzione di farine biologiche anche proteiche e gluten free e Tenuta Garusola, marchio protagonista nella produzione di vini DOC Bosco Eliceo e IGT Emilia sia convenzionali che biologici, vini che vantano la peculiarità di essere coltivati su terreni sabbiosi – da qui il termine “Vini delle Sabbie”
Negli appuntamenti verranno presentati prodotti realizzati partendo dalle farine SimaBio in abbinamento ai vini di Tenuta Garusola.

L’amore per la cucina trasmesso dalla nonna rappresenta le fondamenta del percorso dello Chef Simone Finetti che comprende una partecipazione a Masterchef e Masterchef All Stars, una scuola di alta cucina (Alma di Gualtiero Marchesi), un mentore di caratura mondiale (Giacinto Rossetti, tre stelle Michelin), militanze in ristoranti stellati. Soprattutto duro lavoro, passione, semplicità. Vincitore di Master Of Pasta Voiello, a tutto questo si aggiungono le collaborazioni con aziende importanti (Elica, Valica), i progetti televisivi (Detto Fatto) e il format instagram Chef Adventure, che lo porta alla scoperta della cucina e delle tradizioni di paesi lontani, come la Thailandia e Zanzibar.

Gino Fabbri è uno dei pasticceri più amati e rinomati d’Italia, Presidente dell’Associazione Maestri Pasticceri Italiani e Pasticcere dell’anno nel 2009. La sua grande passione per la pasticceria, che lo accompagna fin da quando era bambino, lo ha portato ad ottenere grandi riconoscimenti come la realizzazione della “Torta del Giubileo del 2000” e la vittoria della Coupe du Monde de la Patisserie nel 2015. La magia prende vita grazie alla ricerca di materie prime e di prodotti di grandissima qualità nella sua pasticceria di Bologna, dove con la sua Academy tiene anche corsi per realizzare dolci di ogni tipo

bell

Con la collaborazione di

innova

DOMENICA 7 NOVEMBRE

APERTURA SPAZI ESPOSITIVI
ore 09.00 – 20.00, Piazza Trento Trieste – Piazza Savonarola
I migliori produttori ferraresi vi attendono sul celebre “Listone” in Piazza Trento Trieste con tutte le tipicità del territorio, mentre le eccellenze regionali provenienti da tutta Italia vi aspettano in Piazza Savonarola: se avete l’imbarazzo della scelta, assaggiateli tutti!

CONFERIMENTO DEL PREMIO AMBASCIATORE DEL GUSTO A GIANFRANCO VISSANI
ore 11.00 – 12.00, PalaEstense – Piazza Municipio
Per questa prima edizione del Festival abbiamo voluto dedicare uno speciale premio a Chef Gianfranco Vissani, per la sua instancabile opera di ricerca, innovazione e celebrazione dell’arte culinaria.
Vissani, nella sua pluripremiata carriera, è stato insignito dei più importanti riconoscimenti in ambito culinario, compresa l’ambitissima stella Michelin; è stato inoltre ospite e giudice nei principali programmi tv dedicati alla cucina, come MasterChef e la Prova del Cuoco.

GABY CORBO
Mattina di Domenica 7 Novembre, Centro Storico
Tango, cambi di costumi, giocoleria, verticali a più di due metri di altezza e tante gag. “Tan-Go”, spettacolo di circo-teatro, tango argentino, giocoleria e comicità, di e con Gaby Corbo. Arriva dall’Argentina uno spettacolo di puro circo che ruota intorno all’atmosfera del tango, mantenendo intatto il suo sapore e la sua sensualità. Interpretato da una donna, piena di stravaganza e humor. Tango, si diceva, insieme con cambi di costumi, giocoleria, verticali a più di due metri di altezza e tante gag. Tutto questo si intreccia in uno spettacolo di grande livello tecnico, già apprezzato in tutto il mondo, tanto da lasciare a bocca aperta il pubblico, dai grandi ai più piccoli. Uno spettacolo insolito che ha come unico obbiettivo quello di divertire e farsi ricordare. Gaby Corbo, attrice, acrobata, clown, insegnante di circo teatro, artista a 360 gradi, una vera specialista in verticali

IL PAMPAPATO DI FERRARA IGP di ORSATTI
ore 12.00 – 13.00, PalaEstense – Piazza Municipio
Se a Ferrara dici “dolce” dici pampapato e se dici pampapato dici Orsatti: la passione della famigli Orsatti inizia nel 1860 e da allora sono custodi delle ricette tradizionali ferraresi, dolci e salate. In occasione del Festival delle eccellenze ferraresi, Alessandro Orsatti presenterà il dolce Principe di Ferrara, simbolo della tradizione dolciaria della città e insignito dell’importante Denominazione Geografica Protetta (IGP), con una panoramica sulle caratteristiche e sull’intero procedimento produttivo.

AFM FARMACIE COMUNALI – PARLIAMO DI CELIACHIA Incontro e Showcooking
ore 13.00 – 14.00, PalaEstense – Piazza Municipio
Ciclo di tre incontri durante l’arco della kermesse per conoscere ed approfondire una tematica ormai molto diffusa, la celiachia e l’intolleranza al glutine. Insieme scopriremo gustose pietanze con alimenti senza glutine e in particolare la pasta fresca ripiena e altre ricette. Ricordiamo che senza glutine non significa “senza gusto”. La farmacia comunale di viale Krasnodar di Ferrara da più di 30 anni si occupa di questo settore proponendo ai suoi clienti una vastissima gamma di alimenti senza glutine, secchi, freschi e surgelati con la continua ricerca di novità per garantire il miglior servizio possibile e il più ampio assortimento ai nostri clienti.

Logo_FerraraTua_471 pixel (1)

LA GRANDE  SFOGLIA
ore 15:00 – 17.00, Piazza Castello
Se a Ferrara dici “festa” per forza dici “sfoglia”, e per un grande Festival non poteva mancare la regina della tavola tradizionale in formato…super!
Sotto gli occhi del pubblico, le sfogline dell’associazione Accademia della Sfoglia creeranno, impasteranno e tireranno una sfoglia di dimensioni spettacolari, in una creazione che unirà tradizione e meraviglia, riproponendo tutti i passaggi della ricetta classica e con l’utilizzo degli “strumenti del mestiere”.
Al termine la sfoglia, come vuole la tradizione, verrà tagliata per creare le classiche tagliatelle, che saranno poi vendute a scopo benefico presso lo stand dell’Associazione Accademia della Sfoglia a favore dell’associazione ADO che si occupa dell’assistenza a domicilio dei malati oncologici

loghi3

PAPILLON VINTAGE BAND
Pomeriggio di Domenica 7 Novembre, Piazza Castello
La Papillon Vintage Band è un’energica e ultra Retrò band Toscana capace di offrire la più bella musica italiana dagli anni 30 agli anni 50 in chiave swing con l’energia e il coinvolgimento dell’esperienza live, riadattando e ri-arrangiando i brani in modo unico.

TRA VIZI E VIRTU’ DELLA GOLA A TERRE DEL RENO
ore 15.00 – 16.00, PalaEstense – Piazza Municipio
Terre del Reno si presenta come il maggior promotore di uno dei più grandi vizi capitali: la gola. Dall’umile ortaggio, la dorata zucca, all’ esotica fava di cacao, all’ambra del miele e della birra, per la delizia del palato e la sublimazione della mente.

PRESENTAZIONE TORREFAZIONE KRIFI
ore 16.00 – 17.00, PalaEstense – Piazza Municipio
La Torrefazione Krifi, storica realtà del territorio ferrarese, in occasione di FerraraFoodFestival presenta una panoramica dei suoi prodotti, con uno sguardo privilegiato alle fasi della produzione e alle tecniche della macinazione, in un appuntamento dall’aroma imperdibile.

logo-Krifi

LECTIO MAGISTRALIS di EDOARDO RASPELLI – Le 3T: Terra, Territorio, Tradizioni
ore 17:00 – 18:00, PalaEstense – Piazza Municipio
Questo lo slogan che Edoardo Raspelli ha depositato anni fa alla Camera di Commercio di Milano.
TERRA: la terra che calpestiamo, che coltiviamo, che troppo spesso distruggiamo
TERRITORIO: l’ambito geografico di quella data TERRA
TRADIZIONI: per Pasolini erano i dialetti, per Raspelli (si licet) sono i piatti, gli ingredientidi quella data TERRA, di quel TERRITORIO.
Ferrara ed i suoi territori come si collocano? Che cosa è rimasto degli ingredienti e piatti nelle sue case, nei suoi ristoranti?
Che peso ha la cucina ferrarese in quel “Vangelo della gastronomia” che è il celebre “Le ricette regionali italiane” di Anna Gosetti della Salda, le cui ristampe si susseguono dal 1967? Che spazio hanno tra le 126 pagine di ricette dedicate alla regione?
Che cosa possiamo ritrovare oggi nei suoi ristoranti più quotati?

loghi4

L’ATELIER ESTENSE: la Salama da Sugo
ore 18.00 – 19.00 PalaEstense – Piazza Municipio
Degustazione di salama da sugo con purè, a cura dell’Istituto Orio Vergani

FARINE BIOLOGICHE E VINI DELLE SABBIE
Showcooking con FEDERICO FUSCA e ANDREA MAINARDI
ore 19.00 – 21.00, PalaEstense – Piazza Municipio
La Cooperativa Giulio Bellini presenta due brand del gruppo: SimaBio, leader nella produzione di farine biologiche anche proteiche e gluten free e Tenuta Garusola, marchio protagonista nella produzione di vini DOC Bosco Eliceo e IGT Emilia sia convenzionali che biologici, vini che vantano la peculiarità di essere coltivati su terreni sabbiosi – da qui il termine “Vini delle Sabbie”
Negli appuntamenti verranno presentati prodotti realizzati partendo dalle farine SimaBio in abbinamento ai vini di Tenuta Garusola.

Nato a Pistoia nel 1988, mamma siciliana e babbo calabrese, Federico Fusca frequenta la scuola alberghiera ed a soli 15 anni comincia a lavorare la sera nei piccoli ristoranti della sua città. Poi gli Hotel, dove, a 21 anni lavora presso il Tombolo Talasso Resort, 5 stelle di Livorno. A 30 anni scopre la sua passione nel ruolo di Showman ed inizia a fare provini televisivi tra Milano e Roma, ritagliandosi qualche spazio su Alice Tv ed altri programmi a livello regionale. Ora gestisce una rubrica personale Tadà su RTV38

Diplomato cuoco presso l’IPSSAR di San Pellegrino Terme, Andrea Mainardi ha lavorato per tre anni presso il ristorante L’ Albereta di Gualtiero Marchesi ad Erbusco sotto la guida dello chef Andrea Berton. Il 19 marzo 2010 ha aperto il suo primo ristorante Officina Cucina a Brescia. Nel 2012 ha inaugurato anche il ristorante The bowery Kitchen a New York e diviene ospite fisso del programma La prova del cuoco su Rai 1 condotto da Antonella Clerici sia come cuoco che come giurato. Dal 29 marzo 2015 è conduttore del programma televisivo Ci pensa Mainardi su Fox Life.

bell

Con la collaborazione di 

innova

EVENTI PERMANENTI

 MESSISBUGHINO, il cuoco bambino” – La Mascotte del FerraraFoodFestival
Centro Storico
Messisbughino è il celebre cuoco tanto caro alla città di Ferrara in versione bambino, quando si affacciava all’arte della cucina; si aggirerà nel Centro Storico di Ferrara fra gli espositori e le aree dedicate ai bambini per regalare abbracci e sorrisi.

INFIORATA – “Omaggio alla Città di Ferrara”
Dalle 09.00 di Sabato 06 Novembre, Piazza Trento Trieste
Un’infiorata di grande effetto che verrà realizzata con l’aiuto dei bambini presenti. Un laboratorio a cielo aperto divertente ed appassionante dove i bambini pian piano daranno vita, forma e colore a questo spazio che alla fine prenderà le sembianze di un monumento identitario della città di Ferrara: il Castello.

loghi4

QUELLOGIUSTO NEL CUORE DI FERRARA
Vie del centro storico
La simpatica mascotte di Quellogiusto camminerà per le strade di Ferrara distribuendo dei buoni esclusivi durante tutti e tre i giorni del Festival. I buoni saranno spendibili nello shop online e nello store Quellogiusto di Ferrara che si trova in Via Giuseppe Mazzini, 54.  La mascotte percorrerà tutte e tre le piazze dell’evento regalando gioia e allegria a tutti!

logo_qg

DEGUSTAZIONI GUIDATE dei Vini del Bosco Eliceo
Venerdi 5, Sabato 6, Domenica 7 Novembre, Stand del Consorzio – Piazza Trento Trieste
Durante la kermesse Il Consorzio Tutela Vini Doc Bosco Eliceo organizzerà degustazioni guidate gratuite presso il proprio stand, situato in piazza Trento Trieste.
I posti sono limitati, per info su modalità e prenotazioni: www.consorzioboscoeliceo.it

VETRINE NARRANTI
Vie del centro storico
Nei giorni precedenti alla manifestazione, le vetrine dei negozi, degli esercizi e delle botteghe del centro storico saranno decorate con scritte, aforismi, citazioni dedicate al cibo, all’arte della cucina e del mangiare bene, per vestire a festa la città e iniziare a pregustare le squisitezze del Festival.

MENU ESTENSE
Dal 5 al 7 Novembre
Ristoranti, bar e gastronomie aderenti realizzeranno, durante la manifestazione, un menu estense che dia risalto alle eccellenze enogastronomiche del territorio ferrarese dedicate alla manifestazione.

Panificio Cappelli 
Via Ripagrande, 4 – Tel. 0532 765401 o 3288094576 – Orari di apertura: venerdì e sabato dalle 7.00 alle 19.30; domenica dalle 9.00 alle 19.30
Tipologie di menù:
Cappellacci di zucca o cappelletti di carne, salama da sugo con polenta o somarino con polenta, 1/4 vino delle sabbie, 1/2 acqua, dolce della tradizione, caffè 30€

Cusina e Butega
Via Corso Porta Reno, 28 – Tel.  0532 209174 – Orari di apertura: venerdì, sabato e domenica dalle 12.00 alle 15.30 e dalle 19.30 alle 23.00
Tipologie di menù:
Tagliere di salumi e formaggi, cappelletti in brodo, porchetta al latte, tenerina